Gino Paradisi


Vai ai contenuti

Recenzione del professor Michele Rosa

Recenzioni

GINO PARADISI

L'autore Ŕ nato a Sora e vi opera da molti anni.
Ha partecipato a numerose rassegne di pittura in Italia e all'estero riscuotendo lusinghieri successi di critico e di pubblico.

Incontrare Gino Paradisi significa accostarsi alla sua autentica vocazione in cui il bisogno di esprimersi Ŕ innato e prepotente e lo fa senza far pesare inutili problematiche, culturali.

Per allontanarsi dai colori e dagli impasti usuali della pittura, cerca tecniche nella plasticitÓ compositiva con resina spugnosa, cementite, ceramica fredda e lucido incolore.

Nella sua pittura narra una intima storia sognata e realizzata, vissuta o immaginata, certamente capita per intuito.

Il suo mondo fatto di una trasparente matassa di richiami e di riferimenti come omaggio a Picasso, tanta maschere coriandoli multicolori, maternitÓ, scacchi e figure umane, sano le proposte del pittore realizzate con una pulizia interiore che ha momenti sconcertanti.

La sua comunicazione, che fa superare la mancanza di meditazione tecnica sul quadro, ci avvia verso una scelta a favore di chi riesce ancora a comunicare agli altri con purezza le contraddizioni della nostro realtÓ.

Nei quadri appare la visione che trascende la rappresentazione delle maschere e dei personaggi, non solo per il recupero di uno storia trasfigurata dal mito, ma per il presentimento di quel mondo spaziale dal quale ormai siamo condizionati fisicamente e spiritualmente, che rappresenta la realtÓ pi¨ incombente e drammatica dell'uomo di oggi.

Paradisi guarda a questa realtÓ con un senso fisico commisto al presentimento di mondi e aspetti ancora ignoti.

Da questa sua visione, sospesa fra realtÓ e fantasia, scandisce il suo tempo metafisico con il ritmo segreto di immagini terrose e distaccate, assorte e laceranti.

Tutti quadri ugualmente grondanti di luce in un immenso spazio intriso di porporina col quale Paradisi riesce a trasmettere il senso eterno ed universale della materia e dello spirito come in una visione irreale.


Prof. Michele Rosa
Presidente Arte Expo 2000
(Associazione culturale)

Home Page | Pinacoteca | Poesie | Galleria | Recenzioni | Libro degli ospiti | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu